Stress Natalizio









Le feste stanno arrivando, eppure non riesci a immedesimarti del tutto nello spirito del periodo: ti senti oppresso dallo stress delle festività? Non sei l’unica persona: circa 8 su 10 prevedono di essere soggette a stress durante le vacanze. Dovremo essere tutti allegri, ma in verità possono essere dei momenti molto tesi.


All’umore non si comanda, e quindi come sopravvivere?


1. Abbandoni pure il senso di colpa

Non sentirti in colpa per queste emozioni contrastanti. Non ne hai voglia? Se questo è il tuo sentimento attuale, non combatterlo, ma cerca di riconoscerlo e di accettarlo. Gli stati emotivi cambiano, non possiamo forzarci di sentirci felici. Già il solo fatto di riconoscere e accettare lo stato emotivo negativo aiuterà a farlo perdere automaticamente del significato.


2. Parlane con qualcuno

Sono aumentate le tensioni con il tuo partner in questi giorni? Sfogare la rabbia su qualcuno che non è la causa del problema è un fenomeno che si chiama dislocamento. Rendere l’altra persona consapevole dei tuoi sentimenti ed emozioni, aiuterà a capire la causa del tuo comportamento. In questo modo sarà più facile evitare incomprensioni e tensioni inutili.


3. Il piano dei pranzi e delle cene

A questo punto avete già deciso da chi andare. Non ti preoccupare se qualcuno mancherà all’appuntamento: sarà per un’altra occasione. Anche a Natale qualche volta si deve dire di no. Importante trovare un modo per fare tutto in tempi realistici, avendo anche la possibilità di godersi i momenti insieme senza dover correre da un appuntamento all’altro.


4. Le riunioni in famiglia

Trascorrere del tempo insieme è una bella cosa, ma certo nessuna famiglia è perfetta e la realtà potrebbe essere stressante. Per affrontarle meglio, consiglio di abbassare le aspettative, per evitare frustrazioni. Preparati quindi ad un evento imperfetto. Inoltre prova ad evitare questi momenti per risolvere le differenze ideologiche che hai con qualcuno. Molto importante è anche sospensione del giudizio di se stessi, degli altri e del mondo. Osserva e accetta le cose per quello che sono, invece di confrontare la realtà con quella che vorremo che fosse.


5. Preparazione mentale

Lo stress è una reazione del nostro organismo a una situazione che ritiene ‘pericolosa’.  Prova a visualizzare gli impegni che ti causano stress o ansia. Qual’è il fattore che ti fa stare più male? Riesci ad individuarlo? Pensando a questo fattore, riesci a sentire dei cambiamenti fisici, come il cuore che batte più forte, la respirazione che si accelerà, o forse senti un nodo allo stomaco? Se la risposta è affermativa, prova a chiederti se questo fattore rappresenta davvero una vera minaccia per te? Molto probabilmente non lo è ,e, di conseguenza, potrai comandare il tuo organismo di rilassarsi.


Questa visualizzazione è uno degli esercizi per cambiare i nostri schemi mentali negativi che si sono sviluppati in base alle nostre esperienze passate. Togliere la pericolosità a una situazione, significa darci la possibilità di evitare la reazione dello stress e quindi di viverla più serenamente.


6. La via di fuga

Voglia di scappare? Architetta un pretesto per passare almeno un quarto d’ora (si, anche solo cinque minuti) da solo o comunque con chi davvero vuoi, facendo qualcosa che ti piace, come fare una passeggiata o ascoltare un pò di musica.

Se dovessi sentirti come se stessi perdendo il controllo, allontanati un attimo da tutti e fai qualche esercizio di respirazione. Il respiro è lo strumento più potente per ritrovare velocemente la calma.


Per l’esercizio che descrivo qui di seguito non serve nessuna manualità ed è molto efficace.

La respirazione controllata: Inspira dal naso contando fino a 3, tieni il respiro contando fino a 5, espira dalla bocca contando fino a 6. Dopo qualche ciclo di respiro ti sentirai nuovamente più calmo.


7. Non cambiare le tue abitudini

E’ normale stressarsi quando si interrompe la routine. Cerca di andare al letto e alzarsi come fai di solito, non smettere di fare esercizio e mangia senza privarti però di qualche strappo alla regola.


8. Il confronto con la bilancia

Uno dei motivi a renderci stressati per Natale è la prospettiva dei pranzi e delle cene, ovvero l’ansia e la paura di prendere (ulteriori) chili in più. Vale sempre il mio consiglio di sospendere il giudizio, in questo caso verso se stessi. Giudicarsi negativamente aumenta lo stress e i pensieri negativi verso se stessi con il rischio che diventi un circolo vizioso dal quale è difficile uscire. Non è un periodo per iniziare una dieta, ma sicuramente si può evitare di tornare a casa con un esagerato senso di pesantezza. E come? Non c’è assolutamente bisogno di rinunciare a tutte le delizie che si portano in tavola, ma semplicemente di ascoltare ogni tanto il tuo corpo. Soprattutto nei momenti in cui si mangia in compagnia di tante persone, o quando si esce dalla routine, si prende l’abitudine di mangiare in modo automatico e inconsapevole. Mentre parliamo, per passare il tempo, per noia, o per motivi di stress, è facile continuare a imboccarci, mentre pensiamo a tutt’altro di quello che mettiamo sulla forchetta. Questa modalità si chiama agire con il pilota automatico e rende impossibile capire quando abbiamo mangiato abbastanza.


Prova ad impostare dei momenti in cui ti chiedi come stai e come ti senti? Prova ad ascoltare i messaggi del tuo corpo; ha mangiato abbastanza, ha sete, ha voglia di muoversi, è stanco, nervoso oppure stressato? Ascoltare questi messaggi significa dare voce ai tuoi bisogni e quindi aiutarti nel evitare di alimentarti inconsapevolmente.


9. Fai delle pause tecnologiche

La distrazione causata dal multitasking del uso di vari social media mentre si svolge un’altra azione (parlare, mangiare,...) riduce la memoria e la concentrazione, oltre che aumentare l’ansia e lo stress.  Nel caso delle festività anche la maggior pressione di dover essere sempre in contatto con famiglia e amici ci rende più nervosi e stressati.

Introdurre delle pause tecnologiche non solo aiuta a godersi le relazioni reali e il momento presente, ma ha anche un’influenza positiva sullo stress. Non c’è bisogno di abbandonare completamente i dispositivi, ma cerca di trovare il giusto equilibrio e di seguire delle regole condivise con le altre persone. A questo proposito consiglio anche di riportare in tavola un bel gioco di famiglia, ovviamente non virtuale!


10. Evita i buoni propositi

Diciamoci la verità... Servono soltanto a sentirci in colpa e, molto probabilmente, a posticiparli immediatamente all’anno successivo. Piuttosto, con l’arrivo del 2020, fermati un attimo prima di prendere il cellulare, osserva per davvero le persone intorno a te e goditi al 200% quel momento di condivisione!


Non mi resta altro che augurarvi un sereno periodo di fine anno... Valerie


#stressdanatale, #stressnatalizio, #ansia, #consapevolezza, #riduzionestress

Collaborazioni:
download (1).png
Partner convenzionato di:
Media:
download (1).png
Attestata:
download (2).png
MaMi Club_1.jpg
download.png
siaf.jpg
Iscritta con codice LO009P-CH nel registro di Coach - Professional

+39 3334704793

P.Iva: 10691520968

Valerie Geerts opera ai sensi della Legge 4/2013

  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

©2019 by Valerie Geerts - Stress Management & Burnout Coach. Proudly created with Wix.com