Valerie Geerts - IPHM

Stress Management & Burnout Coach

Mindfulness

Milano 

E-coaching

iphmlogo-approved-therapist.jpg

+39 3334704793

P.Iva: 10691520968

  • Instagram
  • Facebook Icona sociale

©2019 by Valerie Geerts - Stress Management & Burnout Coach. Proudly created with Wix.com

Stress e il sindrome da burnout nella professione educativa



#stress, #burnout, #stressinsegnante, #prevenzionestress, #riduzionestress


Atti di bullismo, precarietà, demotivazione. La sindrome del “burnout” lavorativo colpisce sempre più insegnanti, al punto che 1 insegnante su 2 soffre di stress. Chi ne è afflitto spesso fa fatica a parlarne e non sempre può contare su una rete di aiuto. Così le conseguenze rischiano di essere molto gravi.

Stressati dalle responsabilità, trascurati da chi dovrebbe motivarli, ostaggi di una precarietà lavorativa che accresce i fattori d’ansia e sempre più spesso, come dimostra la cronaca, bersaglio di atti di bullismo da parte degli studenti, quando non addirittura contestati e minacciati dai loro genitori.


Dalla letteratura più recente sullo stress-lavoro correlato emerge quanto il lavoro educativo sia un ambiente professionale particolarmente esposto a condizioni stressogene.

Un’indagine su 1.500 professori, condotta a partire dal 2015 dall’Onsbi (l’Osservatorio nazionale salute e benessere dell’insegnante dell’università Lumsa di Roma), ha rivelato casi di burnout medio-alto nel 67% degli intervistati, con presenza eccessiva e persistente di uno o più dei seguenti fattori: esaurimento emotivo, manifestazioni di cinismo verso l’istituzione scolastica, isolamento anche fuori dal contesto lavorativo, insonnia, abuso di psicofarmaci, sigarette, alcol, caffè. Il 53% dei docenti, inoltre, ritiene di aver fallito nella sua missione educativa.


Che cos’è il sindrome da ‘burnout’?

Il sindrome da ‘burnout’ indica un esaurimento da lavoro. Una condizione che si presenta inizialmente come uno stato di logorio psicofisico con stanchezza cronica e poi determina importanti cali di concentrazione, demotivazione, esaurimento delle energie interiori, disinteresse e inefficienza nelle attività quotidiane e nella gestione delle relazioni, fino alla depressione nei casi più estremi.

I soggetti più a rischio sono gli insegnanti con 10-15 anni di esperienza, in genere più donne che uomini, e paradossalmente, sono soprattutto le persone che amano molto il loro lavoro ad ammalarsi di più, perché hanno maggiori difficoltà a staccare la spina nella vita extrascolastica.


Le conseguenze di stress lavoro correlato

Le conseguenze principali per le persone che soffrono di stress lavoro correlato riguardano il deterioramento della salute, il minor reddito e la riduzione della qualità della vita. Lo stress influisce sulle prestazioni e conduce all’assenza del lavoro. Se prolungato può causare gravi problemi di salute come le malattie cardiovascolari o muscolo-scheletriche. Inoltre, lo stress porta a una tensione emotiva e un peggioramento della qualità di vita sperimentati dai soggetti che ne sono colpiti, come il coniuge, i figli e altri familiari. Inoltre aumentano gli errori e cala la capacità di valutazione, crescono distacco e apatia nei confronti di studenti e colleghi;


Che cos'è Stress & Burnout coaching?

Stress & burnout coaching è una forma intensiva e sistematica di coaching (professione riconosciuta dalla Legge 4/2913) finalizzato al raggiungimento degli obiettivi definiti insieme al soggetto in base alle sue esigenze e priorità. 

Tali obiettivi consistono nella comprensione delle fonti di stress e miglioramento delle competenze nella riduzione e gestione di esso, mediante la valorizzazione e il potenziamento delle proprie risorse. 


Il coach assiste le persone con disturbi di stress o burnout in modo interattivo, e tramite un approccio esplorativo e rispettoso, aiuta l’individuo a superare le relative problematiche, ponendo le basi per evitare che si ripropongono attraverso lo sviluppo di una vitalità mentale duratura. In base alla problematica ci possono volere da 5 a 15 sessioni circa per ottenere la realizzazione degli obiettivi.


Il Coaching è riconosciuto a livello internazionale come il metodo migliore e il più personalizzato per assicurare che il potenziale e la performance dei singoli individui vengano sviluppati e mantenuti nel tempo.


Benefici:

- lo sviluppo di una maggiore capacità di prendere decisioni e di pensare in modo strategico;

- l’aumento della consapevolezza e sicurezza nelle proprie attitudini;

- un accresciuto utilizzo delle proprie potenzialità;

- un aumento della propria autoefficacia e autostima;

- il miglioramento delle capacità relazionali;

- gestire e superare momenti di stress elevato;


Il Stress & Burnout coach è la persona adatta nella prevenzione e nell’assistenza in caso di stress, esaurimento e burnout.


fonte: www.lumsa.it/osservatorio-nazionale-salute-benessere-insegnanti